quem mox in agro Calventiano, ubi in custodia habebatur, misere fecit occidi - lo fece infelicemente uccidere nel territorio di Calvenzano, dove era in prigionia

Informatemi!

Clic sull'imagine: potrai compilare la tua domanda di adesione direttamente online!

 

inAgroCalventiano è membro di

clic sul logo per raggiungere il sito


 la Basilica è posta sulla

clic sul logo per raggiungere il sito


 

La sera dell'8 maggio, lunedì, alle ore 21:00 è un appuntamento al quale non era possibile mancare!

Relatori il Prof. François Boespflug (teologo e storico dell’arte) e la Prof. ssa  Emanuela Fogliadini (teologa e storica), abbiamo invitato tutti gli interessati a questa preziosissima conferenza

scarica la locandina

Finora avevamo cercato di comprendere l'affresco nel suo contesto storico. Una  lettura  simbolica,  teologica, dell’affresco  che  ci  consenta  di  ben  comprenderne i significati tuttavia ancora mancava.

Non si vede bene che a un secondo sguardo!

Così, se  il  primo  sguardo  è  quello  della  storia dell’arte, il secondo è quello della teologia: il chiasmo è un problema tutto nostro... attuale!

Perchè si tratta pur sempre di un testo, l'affresco, di qualche secolo fa. Steso all'interno di una cultura che supponiamo di conoscere in quanto ci rimanda una simbologia di fede che magari conosciamo. Tuttavia, come per ogni testo del passato, occorre un'esegesi per poterlo comprendere!

Perché se la bellezza dell'affresco è im-mediata, si "vede", è pur vero che una volta messi in risalto alcuni contenuti, alla bellezza dei sensi si sposa la bellezza dell'intelletto!

 

 

 

Sostieni inAgroCalventiano con una donazione:

Bonifico bancario su

BANCO BPM

IBAN: IT 92 E 05034 34200 000000000907

Intestazione: Associazione Culturale in agro calventiano

Causale: Contributo alle attività dell'associazione