quem mox in agro Calventiano, ubi in custodia habebatur, misere fecit occidi - lo fece infelicemente uccidere nel territorio di Calvenzano, dove era in prigionia

Informatemi!

clic & compila online!


inAgroCalventiano è membro di

clic sul logo per raggiungere il sito


 la Basilica è posta sulla

clic sul logo per raggiungere il sito


 

Il progetto “Sistema Orchestra”, nasce da un accordo di rete tra l'Amministrazione Comunale di Cernusco sul Naviglio, le Scuola cittadine ed altri enti. Il progetto si ricollega all’esperienza, avviata nel 2011, con la realizzazione del “Sistema e Orchestra e Cori Giovanili e Infantili in Italia” su ispirazione di “El Sistema”, iniziato nel 1975 in Venezuela dal maestro Josè Antonio Abreu, che coinvolge giovani di ogni provenienza sociale, anche con disabilità.

Il fondatore, José Antonio Abreu, è morto lo scorso marzo. Si tratta di una personalità importante per il Venezuela, tanto che mons. Giordano (nunzio apostolico) ai funerali di Abreu, ebbe modo di dichiarare che “attraverso la sua musica, un raggio di speranza. Oggi siamo qui per ringraziare il Padre dei cieli per il dono che ha dato al Venezuela e al mondo attraverso il nostro amato maestro José Antonio Abreu. È la gratitudine della sua famiglia, è soprattutto il grazie di migliaia e migliaia di bambini e giovani che, grazie al maestro, hanno compiuto un percorso di arte, di bellezza, di libertà. È il grazie delle tante persone che in Venezuela e nel mondo, attraverso la sua musica, hanno ricevuto un raggio di speranza per vivere”.

Citando l’omelia di Papa Francesco per la messa delle Palme, mons. Giordano ha indicato una “sintonia tra le parole del Papa e l’opera del nostro maestro Abreu”, rintracciata nel fatto che il maestro “ha dedicato la sua vita affinché i giovani non rimangano in silenzio, affinché i giovani con l’arte possano scoprire la via della risurrezione, della vita, della gioia, in modo che possano scrivere nuove pagine nella storia” e ha “testimoniato con la sua vita la parola di Dio che ci apre alla speranza in mezzo a tutti i messaggi di morte”. “Grazie maestro Abreo, ti vogliamo molto bene”, ha concluso il nunzio. Un applauso di 12 minuti ha accompagnato la bara che usciva dalla sala avvolta nella bandiera del Venezuela e accompagnata dalle note dell’inno nazionale. José Antonio Abreu era morto a Caracas il 24 marzo, all’età di 78 anni.

 

 

 

 

Sostieni inAgroCalventiano con una donazione:

Bonifico bancario su

CREDITO COOPERATIVO CASSA RURALE CARAVAGGIO ADDA E CREMASCO

IBAN:IT 21 G 08441 34200 000000700079

Intestazione: Associazione Culturale in agro calventiano

Causale: Contributo alle attività dell'associazione